[ZOATROPIA] Kantai Collection: The Movie (2015)

Kancolle The Movie 2015

Disponibilità in Italia: Nessuna

Bozza

Come detto nella recensione della serie TV, la prima stagione si concluse con un “le kanmusu torneranno in una nuova stagione”…. che non andò in porto (pun intended), e quindi avemmo un film al suo posto, rilasciato lo stesso anno, semplicemente titolato “Kancolle The Movie”, e fin’ora mai ufficialmente rilasciato fuori dal Giappone in qualsiasi forma. A meno non vogliate contare una versione DVD malesiana (malese?), la cui unica prova d’esistenza è un’inserzione (senza nessun offerta) su Amazon e due immagini. E che non ho intenzione di importare.

Dopo il successo dell’Operazione MI, le ragazze nave continuano le loro routine di battaglia navale e “vita civile”, ora in una nuova base vicino alle isole Solomone, quando durante una battaglia notturna come altre incominciano a sentire una voce in lontananza che dice “voglio tornare”, ed il mare in quella zona diventa rosso, e capace di danneggiare l’equipaggiamento delle varie kanmusu che ci passano sopra. La battaglia è vinta, ma poi succede qualcosa di davvero inaspettato, con il ritorno di un volto familiare, un ritorno non previsto, ed in qualche modo Fubuki è collegata a questo fenomeno…

Non che importi davvero davvero aver visto tutta la serie tv che precede per godere del film, come spiegheremo meglio sotto.

Kancolle The Movie 2015 ryuujou.png

Inchiostratura

Sebbene il film presume – per ovvi motivi – che abbiate già visto la serie tv (o perlomeno sappiate chi siano già i personaggi), non è davvero importante per la trama se non per un evento (assai spoiler) che accade all’inizio della serie ed è mostrato qui via flashback, quindi non c’è davvero bisogno di contesto aggiuntivo. Quello e lo status speciale dato a Fubuki, che secondo me era stato pensato per giustificare lei come protagonista della serie tv, e qui gli sceneggiatori hanno dovuto elaborare ciò in un plot point che dubito assai fosse stato pensato fin dall’inizio per il personaggio.

Per il resto, i vari personaggi non vengono reintrodotti affatto, alcune delle kanmusu nuove (per questa continuità, si intende) ricevono una spartana e rapida presentazione ad inizio film, quelli ricorrenti no, il che è un falso problema, viste le personalità bidimensionali (quando va bene) delle ragazze nave, quindi perchè non aggiungere al gruppo Tenryu, Ryouji, ed altre dal design abbastanza discutibile? Tanto le mostreremo solo per le battaglie e le scene di gruppo come briefing, etc., gran parte della narrativa è su Fubuki ed un pugno di personaggi importanti.

E visto che non c’è tempo da perdere con le necessità imposte dal formato filmico, non dovete subire scene di 3 minuti su chi ha cucinato il miglior curry della base, se Kongou ha tè al posto di massa grigia, se Ooi farà la solita routine della lesbica yandere od altre cazzate del genere. Quindi non verrete infastiditi a morte da caratterizzazioni clichè da anime, non c’è tempo, il che è un sacrificio accettabile, ed un ottimo guadagno, direi.

In un impeto di generosità verso il worldbuilding, uno dei punti focali del film è sulla natura delle Abissali, qui una sorta di revenant, di zombi, in quanto viene stabilito che quando una ragazza nave affonda, può ritornare dal fondale se mossa da rimpianti o simili emozioni, spinta dal voler ritornare a casa, ma torna trasformata in Abissale, un essere aggressivo e che capisce solo la violenza. Ho un po’ parafrasato ed elaborato io, perchè comunque non è chiarissimo come funzioni, e comunque non risponde al fatto che le Abissali non sono tutte kanmusu cadute, dovranno venire da qualche parte, quesito paraculato con “non lo sappiamo al 100%”.

Kancolle The Movie 2015 kaga and zuikaku, sitting in a treee.png

Ma di nuovo, il materiale originale non offriva vero contesto al conflitto, ed almeno questa rivelazione (oltre a dare un elemento tragico al conflitto) porta i personaggi ad interrogarsi sul motivo di combattere questa guerra che sembra infinita, e simili quesiti, il che è più di quanto ci si potrebbe aspettare per il film di Kancolle. Certo, la soluzione presentata è di un ingenuo incredibile, lascia messaggi un po’ confusi, ed un po’ un po’ cozza con i discorsi esistenzialisti fatti qualche minuto prima, ma il tutto nutre il tema del “potere della speranza” (sì stavolta è “speranza” invece di “amicizia”), fondamentale specialmente nel climax.

Un finale con alcune notevoli visuali apocalittiche (quasi Evangeliche), ed una rivelazione tipica delle narrative anime, con esposizione che spiega assalendo lo spettatore con concetti di “tu sei me, ma non proprio”, tirando nel mezzo emozioni come catalizzatori di trasformazioni, anime-memorie sdoppiate, spazi dimensionali onirici, destini alterati, etc. Il che non ha poi troppo senso, specialmente considerate alcune cose stabilite nella serie tv (che questa rivelazione sembra ignorare), ma serve a rendere la trama più interessante ed il tutto torna per quanto riguarda plot point stabiliti qui nel film.

Ma di nuovo, sto parlando di Kancolle, un mondo in cui esistono le “fatine dei proiettili a perforazione”, non di Angel’s Egg, colpa mia.

Kancolle The Movie 2015 red sea.png

A livello tecnico, Kancolle The Movie è migliore rispetto alla serie tv, non solo per disegni ed una direzione artistica con un po’ di gusto, ma anche perchè la commistione tra animazione tradizionale e “3D CGI” è impeccabile, non si nota a meno che non aguzziate la vista in alcuni momenti che è 3D, tanto bene integrate sono queste parti con l’animazione tradizionale, al contrario della serie tv in cui era ovvio che si cambiasse stile d’animazione per le battaglie in mare (mentre il resto è animato “a mano”).

Lo studio di animazione è lo stesso della serie tv, Diomedea, chiaramente qui più esperto e con più budget a disposizione, che permette – oltre a quanto già detto – di avere anche delle ottime, davvero ottime animazioni nella battaglia finale, anche per i combattimenti aerei.

Colpi di china

Che piacevole sorpresa poter dire il film di Kancolle è assai decente, meglio di quanto previsto, ed un felice compromesso rispetto alla seconda stagione della serie tv che poi non si fece, visto quanto disperata la prima stagione fu nel riempire di qualcosa 12 episodi, senza manco fare appropriato worldbuilding o sviluppando davvero i personaggi, ma facendo fuffa e ripetendo le solite “gag” decine di volte e passandole per caratterizzazione.

Sì, il film presume abbiate familiarità con i personaggi ed il concetto base del franchise, quindi non funziona benissimo come prima esperienza con la serie, ma d’altronde non era intesa per quello, e comunque c’è poco da capire, l’unico evento della serie tv che è rilevante per la trama qui presente è ricordato via flashback, quindi volendo potete vedere direttamente questo, visto che la narrativa funziona bene da sé, ed espande il worldbuilding con alcuni concetti sulla natura delle ragazze nave, nulla di troppo complicato (almeno fino al leggermente convoluto twist finale) o profondo, ma decisamente più del dovuto al riguardo, e più di quanto l’intera serie tv abbia mai fatto, il tutto nei canonici 90 minuti di durata.

Kancolle The Movie 2015 dat drawings and animation.png

Oltre a questo, non c’è un eccesso di combattimenti per coprire una mancanza di trame e sotto-trame, c’è abbastanza per tirare avanti la narrativa senza, e quando le battaglie accadono sono ben dirette ed animate, sempre con un connubio di animazione tradizionale e 3D (il tutto sempre curato dallo studio Diomedéa), che però funzionano in sinergia e SENZA il distraente e palese uso di 3D-CGI solo per i combattimenti marini come nella serie tv, con alcuni ottimi segmenti e visuali nell’atto finale.

Nel complesso, nulla di incredibile, ma assai decente, ed un notevole passo avanti rispetto alla serie tv, per un film basato su Kantai Collection… si poteva fare molto peggio, si nota un certo impegno per far funzionare meglio qualcosa che di suo offriva ben poco materiale per la narrativa od il mondo. Si poteva fare anche di meglio, ma quel che è stato fatto, è stato fatto bene, nei limiti che il soggetto inevitabilmente ha.

Siccome c’è una nuova serie animata di Kancolle (non collegata a quella precedente o questo film) che dovrebbe arrivare eventualmente ed un’anime di Azur Lane all’orizzonte, torneremo a parlare di ragazze nave, perchè evidentemente gli storici e gli entusiasti di navi della Seconda Guerra Mondiale non hanno ancora pianto abbastanza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...