GRIND CAFE R #8: Vampire Girl VS Frankenstein Girl (2009)

Vampire Girl VS Frankenstein Girl 2009.png

Anno: 2009
Nazione: Giappone
Durata: 1 ora e 25 minuti
Regia: Yoshihiro Nishimura, Naoyuki Tomomatsu

A volte mi chiedo cosa penserebbe Mary Shelley (e Bram Stoker, in questo caso) di film come questi, una volta spiegatogli il concetto di “lungometraggio”. Non per molto, ma me lo chiedo, dopo dovermi ricordare che no, stranamente NON è diretto da Noboru Iguchi, ed ha lo stesso coreografo di Meatball Machine e Tokyo Gore Police, Taku Sakaguchi, ma a sua volta il signor Nishimura (esperto di effetti speciali e già regista del sopraccitato Tokyo Gore Police) ha lavorato con Iguchi, sarebbe stato strano il contrario, tutto considerato.

Basato sul manga omonimo di Shingiku Uchida, Vampire Girl VS Frankenstein Girl è quello che capita quando registi di exploitation giapponesi vedono esplodere il fenomeno Twilight (i film uscirono dal 2008 in poi, ve lo ricordo), vedono che i vampiri ritornano di moda, quindi vien da sé l’idea di fare l’idea di romance e vampiri, ma niente licantropi, meglio coinvolgere versioni kabuki del Dr. Frankenstein e di Igor per rianimare scolarette nipponiche e farle combattere alla morte per “vincere il cuore” di un tizio che non ha voce in capitolo (ovvio).

Sì, questa è la trama, un triangolo amoroso in salsa horror exploitation nipponico tra due mostri umanoidi, uno che sarebbe esistito comunque anche senza i libri di Stephen Meyer (o qualunque altre cosa sarebbe stata il trend del momento), visto che non c’è bisogno di stimoli esterni per horror di genere (ancor meno in ambito nipponico), qualcuno eventualmente avrebbe concepito “suore lesbiche in uniforme da ginnastica con braccio motosega e gambe lama” come idea comunque un noioso giovedì pomeriggio, ma chiaramente lo zeitgeist del momento fu quello di una risorgenza per opere sui vampiri, ed il cinema di genere – ok, il cinema in generale – non si esige mai dallo sfruttare le occasioni.

Vampire Girl VS Frankenstein Girl 2009 xavier vs dracula.png

E decisamente non deluderà gli amanti del cinema di genere, perchè c’è pressapoco tutto quello che potreste desiderare da questo tipo di film, dal gore pratico (sì, quasi nulla di digitale, ed onestamente migliore del previsto) con sangue che esce a ettolitri da gli arti amputati, ai personaggi di contorno assurdi quanto quelli principali, con tanto di satira scolastica sotto forma di “gara per il taglio del polso” o del club Ganguro…. ecco, parliamo un attimo di questo. La classe del protagonista conteso tra la gothic lolita (pre-”Frankensteinizzazione”) e la vampira appena trasferita… beh, ha anche altri clichè, come le già citate depresse con tendenze suicide che hanno il taglierino apposta per tagliarsi il polso quando gli va.

E poi ci sono le ragazze ganguro, una vagamente realistica, le altre che neanche un minstrel show anni 30, con blackface, afro, ed una ha pure il “piatto nel labbro”. Carte sul tavolo: non sono giapponese e non ho particolare cognizione del “ganguro” come fenomeno sociale, ma credo (e potrei sbagliarmi) sia semplice satira alle ragazze giapponesi che si abbronzano e vestono come le afro-americane (o l’idea di “persona di colore”), non intesa come una gag razzista di per sé, e non è che appaiono in una scena e poi spariscono, no no, c’è un intera scena nel loro club in cui si lamenta di come “no, deve essere nero, gomme nere, caffè nero”, e poi citano Michael Jackson e lo slogan elettorale di Obama, con uno spot parodia di Usain Bolt.

Vampire Girl VS Frankestein Girl 2009 frau blacker

Adoro che sia accidentalmente (?) anche una citazione a Frankenstein Junior.

É talmente stupido che trovo difficile sia offensivo, visto che coesiste perfettamente con scene musicali in cui un dottore pazzo si dipinge la faccia stile kabuki e rimodella un corpo umano in arte moderna, suonando la spina dorsale del malcapitato come una chitarra, ed ha un Igor che usa gabbie toraciche come armi, voglio dire. XD Ancora più incredibile è che queste scene sono divertenti oltre ad essere ridicole, e non esistono solo per rimandare lo scontro promesso dal titolo ben oltre i ¾ d’ora, cosa che il film stesso annuncia con ironia, e quando succede, c’è tutta quella demente assurdità con gente che lancia arti come boomerang, lame di sangue, e la pubblicità occulta più efficace per la Black & Decker che abbia mai visto in generale.

L’unico appunto negativo che mi sento di fare è che non è Tokyo Gore Police, il che non è esattamente colpa sua, ma comunque è un buon b-movie horror commedia, uno che stranamente ha zero nudità (bizzarro considerati molti film simili che campano su quello ed il gore), non che se ne senta la mancanza, e non sarete annoiati ad attendere lo scontro finale promesso dal titolo, e succedono diverse cose tutt’altro che noiose o banali prima di allora, a volte via montaggi così rapidi e ipercinetici che quasi ci dovrebbe essere un avviso per utenti epilettici prima, altre via flashback incredibili che non spoilererò.

Vampire Girl VS Frankenstein Girl 2009 kabuki dr frankenstein.png

This Is Spinal Tap.

Recitazioni dei due protagonisti sono molto convincenti e simpatico finale, tra l’altro. Se sapete chi siete, vale la pena importarne il DVD britannico. 😉

Buon San Valentino!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...